Inzaghi arrivato al capolinea: Cesena ultima spiaggia

inzaghi-allenatore-milan

L’avventura al Milan di Filippo Inzaghi sembra essere arrivata al capolinea: dopo aver pazientato per mesi la società rossonera pare aver preso la sua decisione.
Se domenica contro il Cesena non arriverà una vittoria, il tecnico rossonero sarebbe esonerato lasciando il posto al suo vice Tassotti, anche lui ex che verrebbe impiegato come traghettatore fino alla prossima stagione.

La società, anche se non pubblicamente, già da tempo si è posto alcune domande importanti sul tecnico rossonero: se pur con tanti dubbi e perplessità il Milan ha deciso di confermare l’ex attaccante rossonero sulla panchina, conferma sorprendente visti i risultati deludenti non solo in termini di risultati ma sopratutto di gioco.

Ora la pazienza sembra essere terminata.

Le attenuanti di Pippo
A sua discolpa Inzaghi può far presente la continua emergenza dovuta agli infortuni, infortuni che hanno costretto Pippo ha schierare ogni domenica una squadra diversa destabilizzando i cardini del suo gioco (?) e dando poca sicurezza alla squadra togliendo punti di riferimento importanti.

Oltre a questo la squadra ha visto arrivare 12 giocatori diversi e ne sono partiti 18, una mezza rifondazione per la squadra che (come del resto ha sempre chiesto il tecnico) ha bisogno di più tempo per trovare i suoi automatismi.

Vedremo domenica se i giocatori, sempre difesi e sostenuti da Pippo, sapranno ricambiare la sua fiducia.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *