Europa League: Lazio fermata, Udinese OK

logo ufficiale della seconda competizione europea per importanza a livello di clubEuropa League che ci regala un giovedì non proprio felice, le nostre 2 squadre impegnate nella competizione non sono riuscite a fare bottino pieno e tornano a casa con risultati che lasciano l’amaro in bocca. Partiamo dalla squadra biancoceleste, che nella serata di ieri si è fatta travolgere dallo Sporting Lisbona, apparso nettamente superiore al cospetto di una Lazio intimorita e priva di personalità per lunghi tratti del match, nei quali abbiamo visto dei tentativi di possesso andati a male e veloci ripartenze che non hanno dato l’effetto sperato. La partita viene sbloccata dai padroni di casa ma il pareggio della Lazio ci aveva fatto illudere, pur essendo arrivato su un calcio da fermo, alla fine la formazione italiana paga una serata storta che vede 2 risultati negativi all’attivo in questa fase a gironi, sicuramente non erano questi i piani della società alla vigilia del torneo.

Udinese che riesce a mantenersi a galla con un pareggio arrivato in zona Cesarini, aprono le marcature i padroni di casa del Celtic, galvanizzati dal pubblico di casa che li ha spinti ad una ottima serata sotto il profilo del ritmo e della disposizione tattica, il goal arriva su rigore che Ki S. trasforma. Bisogna attendere tutta la partita per vedere il pareggio dell’Udinese, grazie ad un rigore fischiato i friulani pareggiano il conto e si prendono il primato in classifica nel girone, niente male per una trasferta difficilissima come quella scozzese. Alti e bassi per le italiane in Europa, la Champions ci regale 3 vittorie, l’Europa League invece 2 risultati non troppo favorevoli, speriamo di viaggiare presto su una frequenza positiva in tutti i tornei.