Salernitana, quando l’abbondanza è un’utopia. Contro la Juve Stabia, Menichini dovrà fare a meno di Negro. In dubbio Trevisan e Calil

ALL. Menichini Leonardo 10Neppure il tempo di godersi la quinta vittoria di fila ed il recupero di tutti gli infortunati che il tecnico granata Leonardo Menichini ha dovuto nuovamente fare la conta dei superstiti.

L’incidente fortuito occorso ieri pomeriggio a Trevisan e Negro nel corso di una seduta di calcio tennis, priverà il tecnico di Ponsacco fino al nuovo anno dell’attaccante Maikol Negro: l’ex punta della Nocerina- che in settimana ha ricevuto la notifica di una richiesta di deferimento da parte della Procura Federale per effetto delle indagini esperite in merito agli ingaggi a nero che avrebbe percepito a Nocera- ha subito l’ennesimo colpo di una settimana funesta, terminata con un trauma cranico e una frattura delle ossa nasali che necessiterà di essere ridotta mediante intervento maxillo-facciale.

Sta meglio l’altro compagno di sventura, il difensore Trevor Trevisan al quale i sanitari in servizio presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Ruggi D’Aragona”, hanno apposto ben sei punti per suturare la ferita all’arcata sopraccigliare.

L’ex Padova è quanto meno in dubbio per il difficile e delicato match interno con la Juve Stabia di mister Pancaro, così come Calil: il capocannoniere del campionato e della Salernitana risente di un affaticamento muscolare che mette in apprensione l’intero staff medico guidato dal dott. Italo Leo.

L’attaccante carioca sarà monitorato nel corso dei prossimi allenamenti che separano la squadra dal match di Domenica: le probabilità che Calil possa prendere parte alla sfida sono tuttavia alte, ma di certo l’ex Varese non sarà al massimo della forma.

Al cospetto di Ripa e compagni, costituisce ancora un rebus, la formazione da schierare per conseguire la sesta vittoria consecutiva ai danni di una diretta concorrente per la vittoria finale.

Menichini potrebbe ritornare alla difesa a 4 con Bianchi pronto a subentrare a Trevisan, qualora l’arcigno difensore non dovesse recuperare in tempo dall’incontro ravvicinato con Negro di ieri pomeriggio.

In mediana, Pestrin (in diffida a seguito dell’ammonizione rimediata ad Aprilia) sarà coadiuvato da Bovo e Favasuli.

In attacco, Calil sarà assistito da Nalini ed uno tra Mendicino e Gabionetta.

Le alternative di certo non mancano, ma di certo quell’abbondanza, inutilmente attesa da Menichini per poter scegliere con serenità i migliori da inserire nell’undici base, rischia dopo 15 giornate  di restare una semplice utopia.