Lazio: Lotito-Reja danneggiati dai giornali

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, non intende prendersi la colpa per la spaccatura creata tra la società ed il tecnico Edi Reja, che ha consegnato le dimissioni prima del match vinto dalla Lazio ieri sera, ma prontamente rifiutate dal patron biancoceleste. Secondo il numero uno della squadra romana sarebbero i giornalisti il vero problema per la situazione attuale, poichè il caso sarebbe stato ingrossato e forzato più del dovuto causando una spaccatura sulla base di una crepa inesistente, stando alle parole del patron laziale.

Lo stato attuale delle cose però non vede una situazione semplice all’orizzonte, Reja è ancora molto ditubante riguardo la sua permanenza in biancoceleste, Lotito cerca di convincerlo a restare ma comunque butta un occhio al gruppo di allenatori disponibili sulla piazza, con preferenza per Gasperini attualmente svincolato dall’Inter.

Insomma chi vivrà vedrà, intanto la squadra si gode il successo sofferto ottenuto nella serata di ieri, la vetta torna più vicina anche grazie al flop di Juventus, Udinese e Napoli, squadre che avrebbero potuto allungare sul resto del gruppo ma che vittima degli impegni infrasettimanali o di un turnover non proprio azzeccato hanno subito la veemenza degli avversari.

Lotito quindi non usa mezzi termini con chi ha danneggiato la Lazio, il presidente fa riferimento anche al lato economico infatti la società quotata in borsa ha perso il 12% nell’ultimo periodo, dato che pesa abbondantemente sulle sorti di un club che ha investito tanto quest’anno soprattutto in termini di ingaggio. Come il presidente della Lazio anche noi confidiamo in una informazione meno speculativa nel prossimo futuro.